“N. Cavaillès, B. Scapolo, Cioran et Valéry. L’attention soutenue” – Fabio SCOTTO

Studi Francesi – Rivista quadrimestrale fondata da Franco Simone, 183 (LXI | III) | 2017.

Rassegna Bibliografica – Novecento e XXI secolo.
Notizia bibliografica:

Nicolas Cavaillès, Barbara Scapolo, Cioran et ValéryL’attention soutenue, Paris, Classiques Garnier, 2016, «Perspectives comparatistes» 42, 189 pp.

Questo singolare volume a quattro mani nasce dall’incontro fra due autorevoli specialisti, al primo dei quali si deve, tra l’altro, la cura dell’edizione delle Œuvres di Cioran per la «Bibliothèque de la Pléiade» (Paris, Gallimard, 2011) e alla seconda vari studi di filosofia sullo stesso Cioran e su Valéry.

L’«Entretien liminaire» (pp.13-22) fra i due autori, posto in apertura a mo’ di premessa, ben delinea il progetto e i motivi che ne sono all’origine. Se è infatti noto che Cioran abbia in «Valéry face à ses idoles» definito polemicamente il poeta di Sète un «mystique bloqué», ciò va visto nel quadro di una poetica dell’«admiration-haine» tipica dei suoi Exercices d’admiration, che conduce all’autodistruzione di colui che critica (o ammira), perciò votandosi alla depressione dell’impossibilità dell’imitazione o emulazione del suo modello, insomma a quella che è notoriamente, nel caso di Cioran, un’estetica del fallimento. Forse per questo motivo Barbara Scapolo qui parla di Cioran come di un «mystique raté» il quale fa oggetto Valéry di un giudizio eccessivo dovuto alla sua congenita insoddisfazione di sé e al suo scetticismo nei confronti di ogni tentativo dell’intelletto di vincere il pessimismo e la rassegnazione. Se il Valéry del dialogo socratico Peri tôn tou theou è a suo avviso alla ricerca di un qualche rapporto con la trascendenza (lui spesso accusato di radicale a-religiosità agnostica), per Cioran, studioso di mistica e più naturalmente portato a una fascinazione, non fosse altro che estetica, per il trascendente e la spiritualità, Valéry rimane un enigma al quale lo lega il comune gusto dell’inconcluso e del frammentario e forse anche, nell’affermazione secondo la quale egli «n’était pas assez mûr», il desiderio, come afferma Nicolas Cavaillès di prolungarne a suo modo l’opera… [+]

Deixe um comentário

Preencha os seus dados abaixo ou clique em um ícone para log in:

Logotipo do WordPress.com

Você está comentando utilizando sua conta WordPress.com. Sair /  Alterar )

Imagem do Twitter

Você está comentando utilizando sua conta Twitter. Sair /  Alterar )

Foto do Facebook

Você está comentando utilizando sua conta Facebook. Sair /  Alterar )

Conectando a %s